lunedì 26 gennaio 2009

Shoah


_27 gennaio 2009____________


Nero latte dell’alba lo beviamo la sera

lo beviamo a mezzogiorno e al mattino

lo beviamo la notte beviamo e beviamo

scaviamo una tomba nell’aria

là non si giace stretti

Nella casa abita un uomo

che gioca con i serpenti che scrive

che scrive all’imbrunire in Germania

i tuoi capelli d’oro Margarete

lo scrive ed esce dinanzi a casa

e brillano le stelle

e fischia ai suoi mastini

fischia ai suoi ebrei

fa scavare una tomba nella terra

ci comanda ora suonate alla danza.

Nero latte dell’alba

ti beviamo la notte

ti beviamo al mattino e a mezzogiorno

ti beviamo la sera

beviamo e beviamo

Nella casa abita un uomo

che gioca con i serpenti che scrive

che scrive all’imbrunire in Germania

i tuoi capelli d’oro Margarete

I tuoi capelli di cenere Sulamith

scaviamo una tomba nell’aria

là non si giace stretti

Lui grida vangate più a fondo il terreno voi

e voi cantate e suonate

impugna il ferro alla cintura

lo brandisce i suoi occhi sono azzurri

spingete più a fondo le vanghe voi

e voi continuate a suonare alla danza

Nero latte dell’alba ti beviamo la notte

ti beviamo a mezzogiorno e al mattino

ti beviamo la sera

beviamo e beviamo

nella casa abita un uomo i tuoi capelli d’oro Margarete

i tuoi capelli di cenere Sulamith

lui gioca con i serpenti

Lui grida suonate più dolce la morte

la morte è un maestro tedesco

lui grida suonate più cupo i violini

e salirete come fumo nell’aria

e avrete una tomba nelle nubi

là non si giace stretti

Nero latte dell’alba

ti beviamo la notteti beviamo a mezzogiorno

la morte è un maestro tedesco

ti beviamo la sera

e la mattina beviamo e beviamo

la morte è un maestro tedesco

il suo occhio è azzurro

ti colpisce con palla di piombo

ti colpisce preciso

nella casa abita un uomo

i tuoi capelli d’oro Margarete

aizza i suoi mastini contro di noi

ci regala una tomba nell’aria

gioca con i serpenti e sogna la morte

è un maestro tedesco

i tuoi capelli d’oro Margarete

i tuoi capelli di cenere Sulamith



_____________


di Paul Celan, da Antologia della poesia tedesca, Mondadori , 1991

mercoledì 21 gennaio 2009

POESIA


La piccola casa sotto gli alberi sul lago.

Dal tetto sale il fumo.

Se mancasse

Quanto sarebbero desolati

La casa, gli alberi, il lago!

(Bertold Brecht)

giovedì 15 gennaio 2009

da "Metà della vita"


POESIA


Ahimé, dove trovare, quando
E’ inverno, i fiori, e dove
Il raggio del sole,
E l’ombra della terra?
I muri stanno
Muti e freddi, nel vento
Stridono le bandiere.


F. Holderlin

lunedì 12 gennaio 2009

VALORE


VALORE

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.

Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle.

Considero valore il vino finche' dura il pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si e' risparmiato, due vecchi che si amano.

Considero valore quello che domani non varra' piu' niente e quello che oggi vale ancora poco. Considero valore tutte le ferite.

Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe, tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi, provare gratitudine senza ricordare di che .

Considero valore sapere in una stanza dov'e' il nord, qual e' il nome del vento che sta asciugando il bucato.

Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca, la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Considero valore l'uso del verbo amare e l'ipotesi che esista un creatore.


Molti di questi valori non ho conosciuto.
(Erri De Luca)

domenica 11 gennaio 2009

A FABRIZIO


Sei sempre nel cuore...
Libertà l'ho vista dormire
nei campi coltivati
a cielo e denaro
a cielo ed amore
protetta da un filo spinato.
Libertà l'ho vista svegliarsi
ogni volta che ho suonato
per un fruscio di ragazze
a un ballo.....
(Il suonatore Jones)
Grazie!

lunedì 5 gennaio 2009

Pablo Neruda



Poesia

Oggi lasciate
che io solo sia
felice
con tutti o senza tutti,
felice con l’erba
e la sabbia,
con l’aria
e la terra.

Felice

(Pablo Neruda)

venerdì 2 gennaio 2009